Test intolleranze alimentari


Anche tra i cibi quotidiani, in apparenza graditi e innocui, si possono nascondere alimenti verso i quali il nostro corpo ha sviluppato le cosiddette intolleranze alimentari: si tratta di reazioni dose dipendenti (proporzionali alla quantità di alimento introdotto), i cui sintomi sono legati all’accumulo di sostanze non tollerate dall’organismo e che compaiono con un certo ritardo rispetto all’assunzione del cibo, per questo non è possibile collegare in modo automatico cause ed effetti.

Il “Food Intolerance Test” (test per le tolleranze alimentari, abbreviato F.I.T.) è una prova allergometrica che consente di individuare quali sono le proteine alimentari contro le quali l’organismo ha reazioni avverse.


 

Versioni del Food Intollerance Test disponibili

È disponibile nelle versioni da:

 

FIT Latto-Ovo Vegetariano

Un regime alimentare vegetariano non mette al riparo dalle intolleranze alimentari.

A questo proposito, esiste una nuova versione del Food Intolerance Test dedicata a chi segue un regime alimentare latto-ovo-vegetariano, che va a testare le intolleranze nei confronti delle proteine contenute in 92 alimenti fra cereali, verdura, frutta, legumi, semi, frutta secca, latticini, uova.

 

Chi lo dovrebbe fare?

Food Intolerance TestIl Food Intolerance Test è rivolto in generale a chiunque desideri intraprendere uno stile alimentare più corretto, che tenga cioè conto degli alimenti non tollerati, oppure, prima di sottoporsi ad analisi o esami strumentali invasivi, se hai uno o più di uno di questi sintomi:

  • Sintomi generali: stanchezza, ritenzione idrica, borse oculari, sonnolenza postprandiale, alitosi, aumento della sudorazione;
  • Sistema nervoso: cefalea, ansia, depressione, irritabilità, scarsa memoria, difficoltà di concentrazione, vertigini;
  • Apparato respiratorio: difficoltà di respirazione, asma, tosse, rinite allergica, sinusite;
  • Apparato cardiocircolatorio: alterazioni della pressione arteriosa, palpitazioni, extrasistoli;
  • Apparato gastro-enterico: gonfiore, senso di nausea, dolori e crampi addominali, disturbi dell’alvo (diarrea, stitichezza), aerofagia;
  • Apparato urogenitale: cistiti, infiammazioni urogenitali, sindrome premestruale;
  • Apparato muscolo-scheletrico: crampi, tremori muscolari, debolezza muscolare, dolori articolari, infiammazioni muscolo-tendinee;
  • Epidermide: prurito locale e generalizzato, acne, eczema, dermatiti.

 

Come e dove eseguire il test?

DOVE: Il F.I.T viene svolto presso la FARMACIA COMUNALE SAN BIAGIO.

COME: per il F.I.T basta un piccolo prelievo di sangue prelevato dal dito. Il campione così ottenuto viene spedito alla NatrixLab che provvederà ad analizzare in campione di sangue e rispedire in farmacia il referto con i risultati del test.

QUANDO: il F.I.T può essere eseguito in qualunque giorno della settimana.

PREPARAZIONE: non serve essere a digiuno, il prelievo può essere eseguito in qualsiasi momento della giornata.

REFERTO: Il referto viene spedito da NatrixLab alla farmacia entro una settimana lavorativa, sarà cura della farmacia stampare il referto o spedirlo via e-mail.

COSTO:  FIT 46: € 100;

FIT 92 e FIT 92 LOV: € 164;

FIT 184: € 229.

I costi sono iva inclusa; l’analisi è detraibile dalle spese santarie.